Luci e Ombre attraverso i 12 Ascendenti

Ognuno di noi è un una scintilla unica e irripetibile, sempre in continua evoluzione, il nostro mondo interiore è un universo da scoprire, la nostra psiche è densa di mistero e di mille sfaccettature, chiunque si sia avvicinato ad un percorso di conoscenza interiore ha sperimentato lati del sé che non immaginava coscientemente potessero esistere, uno tra questi è la proiezione di parti importanti della propria energia psichica, che non riuscendo ad integrarsi con il vissuto reale, esprimendosi nella personalità attiva, per svariate ragioni e paure introiettate, vengono fuori attraverso l’interazione con altre persone, proiettando all’esterno ciò che non riusciamo ad integrare di noi stessi.
Essendo questo però, un tema vasto e complesso, richiede di essere trattato in un apposito articolo, qui cercherò solo di accennarlo.

Jung definisce Persona tutti gli aspetti esteriori relativi all’essere umano. La Persona è, per Jung, intesa secondo l’antico significato attribuito dai greci, ovvero, la maschera che ognuno di noi porta e che viene determinata dal ruolo che occupa all’interno della società. Ma come esiste l’esteriore esiste l’interiore: alla Persona si contrappone l’Ombra, ovvero, l’inconscio, che instaura con questa un relazione compensatoria, come lo Yin e lo Yang, il bene e il male. Più grande è la Persona, più forte sarà l’Ombra. Carl Gustav Jung ritiene che sia la Persona, sia l’Ombra, appartengano alle funzioni della psiche, ma mentre la Persona si trova su un piano di realtà, l’Ombra viene collocata su un piano metafisico: questa la rende difficile da analizzare e risolvere.
Secondo Carl Gustav Jung, più tendiamo a mantenere l’Ombra in una dimensione inconscia, più questa cresce, si amplia, diventa vorace e acquista potere.
Venire in contatto con l’Ombra significa dare il via ad un processo trasformativo che porta l’essere umano ad individuarsi. Ricordiamoci che, come dice Jung, tanto più siamo Angeli, tanto più siamo Diavoli e, con questo, dobbiamo farci i conti. .
In questo articolo parleremo, sempre in linea generale, delle caratteristiche integrate e agite della personalità attraverso l’Ascendente, quelle riconosciute e ritenute accettabili, mentre attraverso il Discendente toccheremo alcuni punti, vissuti come Ombra/inconscio e proiettati nei rapporti con l’altro da sé.

Il termine “maschera” è inteso come parte integrata e visibile, non come nascondiglio della personalità.

Ascendente ARIETE:
La maschera del segno dell’Ariete all’ascendente è quella del cavaliere coraggioso, senza macchia e senza paura, che affronta la vita a viso aperto, si lancia con coraggio e a testa bassa in ogni situazione, mostra forza e ardore nel suo modo di porsi agli altri, ha integrato la forza fisica come valore, da mostrare a se stesso e agli altri. Cerca con tutte le sue energie di fare ciò che è necessario per auto-affermarsi, per valorizzare la parte yang, pensando di essere auto sufficiente al punto da sembrare auto-referenziale.
Non accetterà mai di sentirsi debole, insicuro o in balia degli eventi ,ne tanto meno aspetterà che qualcuno sia d’accordo con lui per agire, testardo e impulsivo, detesta aspettare, non crede (apparentemente) di dovere riflettere troppo, pensando di perdere tempo, agisce sotto l’influenza di un’intuizione un auto convinzione, che lo porta ad essere sempre in prima linea nelle fasi iniziali di un evento o un progetto importante, sempre a decidere da solo e per se stesso.
Non riconoscendo l’assoluta necessità di valutare ogni cosa in funzione degli altri, amplifica l’ombra/opposta del bisogno di confronto e la necessità di avere relazioni umane paritarie, dove l’altro ha forza e potere decisionale e conta come funzione indispensabile, ecco perché sovente lo si trova ad appianare conflitti anziché, con la sua energia… innescarli. Sperimenta negli altri l’integrazione degli opposti, la diplomazia, la sua possibilità di mostrare il valore del prossimo, senza il quale non c’è confronto di forze e quindi manca la necessità di metterle in atto.
La sua ombra può essere riconosciuta e accettata nel bisogno di rapporti umani sui quali fare affidamento, il volere sperimentare tutte le forme di rapporti sociali stabili e affidandosi alla responsabilità che una relazione comporti, mettere il bisogno della sua forza istintiva/impetuosa, a dire il vero un poco infantile, al servizio dei suoi bisogni relazionali, mostrando un candore nelle intenzioni, facilitando approcci con gli altri al fine di entrare in contatto per costruire e non distruggere.
Riuscendo a mettere in sintonia gli altri ,con la sua energia attiva, si assocerà con persone che lo proteggono, cercherà relazioni stabili come punto di riferimento, integrerà cosi la sua ombra, altrimenti la sua apparente forza impetuosa lo proietterà in una solitudine distruttiva, ha bisogno di equilibrio e solo con l’accettazione di rapporti che gli permettono di appoggiarsi e riposare dalle fatiche solitarie,riuscirà a vivere in armonia con se stesso.
La NON integrazione con il Discendente in Bilancia, comporterà una faticosa vita di relazioni insoddisfacenti, con rapporti improntati molto più alla forma che alla sostanza, creando in lui grande insoddisfazione oppure si sentirà oppresso in relazioni che comportano estenuanti conflitti e disaccordi, in ogni caso sarà la sua capacità di entrare in relazione con gli altri in modo armonico e costruttivo a fare da leva per integrare la sua ombra, quella parte di se stesso che non accetta, che altro non è che la fragilità di una persona che ha bisogno degli altri, della loro forza…nello stesso modo in cui mostra la sua.

Ascendente TORO:
La maschera del segno del Toro all’ascendente è quella del rassicurante padre/madre di famiglia, il buon amico sul quale fare affidamento, intento a vivere in modo pacifico la sua esistenza, fatta di sicurezze basilari e terrene, colui che ama i piaceri semplici della vita, che si muove spinto da un’esigenza autentica di soddisfare necessità concrete per se e per i suoi cari, spesso edonista e molto attento a salvaguardare la propria immagine pubblica, non disdegna di essere auto-indulgente, quando si tratta di giudicare se stesso, la sua forza è proprio nel concedersi tutto ciò che trova piacevole, godibile.
Tende ad accumulare, anche a livello fisico ,è un conservatore di tradizioni e di energie, le spreca solo se strettamente necessario e soprattutto se c’è in gioco qualcosa di veramente importante, pigro e abitudinario, sembra che sia sempre fuori dai giochi troppo articolati, in disparte dai conflitti, una sorta di bonaria attitudine alla benevolenza.
In realtà ha un ombra da integrare estremamente lontana dal volersi palesare, ma molto forte, densa e cupa, il suo attaccamento al denaro e al potere personale è mascherato dall’aria bonaria e pacifica, semplice e gaudente, spesso ha la capacità di mostrare una totale indifferenza per la questione economica, mentre in realtà come tutto ciò che ruota attorno al segno del toro… ha a che vedere con il “capitale”,anche nella sua forma più incisiva di mostrare disprezzo, non c’è mai una vera indifferenza.
L’ombra del Discendente nello Scorpione è quasi sempre proiettata nei rapporti con gli altri, poco chiari, a discapito di ciò che questo ascendente toro mostra di se stesso, ed è sempre incentrata sul potere e sulla capacità di gestire e manovrare in modo occulto risorse altrui, non si espone personalmente, si associa a persone con poteri maggiori, sia sotto il profilo economico che su quello della posizione sociale, o del ruolo che ricoprono, personalità carismatiche, dissacranti, in poche parole, lascia trasparire che il lavoro sporco lo fa fare agli altri, ma lo vive attraverso la loro espressione.
Per questo ascendente, Il partner ideale, amico, socio, collega e marito deve avere una personalità dominante, che lo faccia sentire al sicuro, lui non ama esporsi e non accetta il lato oscuro della vita, fugge dal conflitto aperto ,dai giochi torbidi di potere, in realtà agisce manovrando gli altri, seducendo con il candore della sua (presunta) innocenza.
L’ombra da integrare è la capacità di dare spessore ai rapporti interpersonali, interagire con il prossimo in modo profondo, accettando la propria capacità seduttiva come potere personale, atto a smuovere energie forti, di tipo psichico e non solo fisico materialistico.

Ascendente GEMELLI:
La maschera del segno dei Gemelli all’ascendente è quella dell’eterno Peter Pan, molto intelligente, brillante, affascinante, a volte anche ben inserito nel lavoro, il giovane sempre allegro, sempre pronto alla battuta, un eterno adolescente, ottimista e molto comunicativo.
La sua naturale capacità di entrare in contatto con tutti, in modo semplice, spontaneo, la curiosità che lo spinge a muoversi, a parlare, a spostarsi di continuo, lo rendono il classico compagno di avventure perfetto.
Sembra molto superficiale, come se nulla lo toccasse in profondità, esprime una leggerezza di spirito che sembra metterlo al riparo dalle grosse problematiche tipiche dell’esistenza umana, non mostra scoramenti intimi particolari, sembra sempre inserito con leggerezza in tutti i contesti esistenziali, come si vi saltellasse giocoso in mezzo, senza mai attraversarne le profondità e, soprattutto senza mai dare l’impressione di volersi fermare in qualche posto in particolare, o con chi non lo stimola e incuriosisce.
Sente sempre la necessità di mostrare leggerezza, in realtà si percepisce estremamente furbo e intelligente, e detesta tutto ciò che non è veloce e che ha bisogno di approfondimento.
L’ombra del Discendente nel segno del Sagittario è la sua paura di mostrare lacune profonde in tutti quei campi della vita dove sembra apparentemente eccellere e di cui si occupa con leggerezza e ostentata disinvoltura, di non avere una percezione ottimista della vita, cosi come appare, e che in fondo al suo sé più profondo avverte un abisso che lo tiene ancorato ad ambienti che conosce perfettamente come le sue tasche.
Integrare il suo essere superficiale e giocoso fermo allo stato adolescenziale, con situazioni in cui deve mostrare di essere responsabile e maturo, non è facile, ecco perché spesso i suoi più stretti collaboratori e anche i suoi partner sono persone che hanno una capacità di andare molto a fondo nelle situazioni, non si fermano alle apparenze e trascinano la sua vita in un contesto molto lontano dalla sua visione delle cose, un contesto al quale deve adattarsi con non poca fatica,fatto di regole e responsabilità morali.
Integrare le distanze mentali tra i vari livelli di coscienza è una sfida alla quale non può e non riesce a venire a capo con disinvoltura, il problema della mancata integrazione con il suo lato ombra sta nel fatto che percepisce una distanza mentale ed emotiva dalle persone, che spesso lo fa sentire altrove, quel senso di leggerezza solo apparente traspare nei rapporti interpersonali, il doversi confrontare con la fiducia che il partner gli richiede diventa motivo di conflitto.
La fede nel prossimo è per lui motivo di conflitto interiore, poiché rifugge da ogni dogma, ritrova nelle aspettative altrui quelle caratteristiche proprie del segno del sagittario.
Dovrebbe integrare la sua ombra, accettando di impegnarsi moralmente a sostegno degli altri, assorbendone la conoscenza in senso più profondo, viaggiando e comunicando insieme, cercando di espandere i confini della sua mente attraverso esperienze che lo portano davvero lontano.

Ascendente CANCRO:
La maschera del segno del Cancro all’ascendente è quella di mostrare una fragilità/tenerezza fisica e psichica, il candore di un bambino innocente, che mostra di essere concentrato sui suoi bisogni emotivi e di vivere appoggiato ai valori della famiglia e della protezione di qualcuno, mostrandosi spesso come un cucciolo indifeso, qualcuno da proteggere, spesso ama ricordare a chi gli sta intorno di essere disposto a tutto pur di aiutare chi è più debole, emotivo e accentratore, sembra che il suo equilibrio psico-fisico sia fragile e in balia di una emotività incontrollata.
Ama esprimersi attraverso le emozioni che prova, sembra sempre che abbia bisogno di una certa protezione, come se la sua fatica e il suo sforzo di vivere siano superiori alle sue reali possibilità.
Spesso è cosi, fa sempre più di quello che ci si aspetta da lui o lei, non si risparmia e questo perché sente di dover accentrare l’attenzione sul fatto che le sue necessità sono veramente molte.
Spinto da un bisogno di entrare in contatto intimo con il mondo, quasi a volerne sondare le fragilità, ha una necessità reale di relazioni affettive al limite della dipendenza e, nello stesso tempo, definire confini con chi non risponde alle sue esigenze, con chi non appaga i suoi bisogni.
La sua ombra è la sua ambizione, il suo voler essere protagonista a tutti i costi.
I rapporti con gli altri sono carichi di questa ombra, persone che hanno un peso e uno spessore sociale notevole, diventano cosi i suoi”sponsor” innescando quella dinamica adulto-bambino, maestro-insegnante, capo-sottoposto.
La sua integrazione con l’ombra del segno del Capricorno dovrebbe avvenire attraverso una manifestazione aperta della sua forza interiore, del fatto che le cose materiali le fanno gola quanto quelle affettive,e che, avere una sensibilità empatica,non preclude la sua voglia di concretizzare le sue ambizioni,anch’esse legate alla carriera, agli agi e ai privilegi economico-sociali, come tutti.
Il suo lato femminile/materno non è un lato passivo, è decisamente una persona dinamica e attiva, e se decide di interagire con gli altri, riesce perfettamente a sfruttare i punti deboli per trarne vantaggio…insomma vale qui l’associazione dell’angelo con l’ombra del diavolo.
Se non riesce ad integrare la sua ombra-capricorno, quindi la sua forza e determinazione, risulterà avere rapporti con gli altri molto critici,improntati al sacrificio del sentimento,come nei rapporti per puro interesse, quelli che non sono improntati alle sue aspirazioni più nobili, famiglia e protezione,ma allo sfruttamento di interessi molto più terreni.
Può sicuramente incontrare resistenza nel far uscire fuori il lato tenace e determinato, forte e centrato, che è in ombra, poiché la sua naturale propensione al dramma emotivo la rende vulnerabile, tuttavia la forza e la resistenza sono una necessità da accettare e integrare per non vivere la conseguente delusione nei rapporti affettivi.
Questo lato da integrare, quello della forza e della determinazione alla realizzazione delle sue ambizioni, è un lavoro duro,ma senza integrazione il rischio può anche essere la solitudine o la totale assenza di rapporti affettivi sinceri e appaganti,la sua dipendenza affettiva non può diventare la maschera della sua ambizione.

Ascendente LEONE:
La maschera del segno del Leone all’ascendente è quella della persona sicura di sé, baldanzosa, dalla forte personalità, dal fisico imponente, molto fiera e nobile di animo, quella che non passa inosservata, che si mostra generosa e leale, una sorta di re/regina al quale cospetto bisogna portare rispetto.
Una indubbia sicurezza nel mostrare la propria personalità, nell’imporre le proprie idee e i propri punti di vista, molto accentratore e fisicamente importante, spesso risultano anche abbastanza forti fisicamente da incutere un certo timore, non solo morale, hanno la capacità di far sembrare che ne sanno sempre una più di tutti, e sono sempre al passo con tutto, mai indietro a nessuno, competitivi e allergici alle sconfitte.
La loro forte personalità si avvale di una notevole autostima, spesso ostentata, come se comunicassero al mondo di essere in grado di portare a termine imprese epiche, poiché dotati di una energia inesauribile, molto orgogliosi, mai inclini a mostrare debolezze, estremamente fieri delle loro azioni e delle loro motivazioni, hanno la capacità di far sentire gli altri sempre molto più fragili di quello che sono, permalosi e orgogliosissimi, non mostrano ferite nemmeno se sono sanguinanti.
Tuttavia la loro ombra è proprio nel confronto con gli altri, la relazione con un gruppo di persone,che può mostrare loro,che da soli non hanno tutta questa importanza,la paura e la necessità di dipendere da altre persone,da chi può indebolire tutta questa forza,con l’unione e non con il singolo.
L’ombra dell’ascendente Leone è la sua dipendenza dalle opinioni altrui,il suo mostrare la forza e la sicurezza nascondono in realtà,un forte bisogno di conferme,anche di natura affettiva e sociale,trovano difficoltà a farsi accettare in una cerchia di persone,che non li mette al centro delle attenzioni,e dove la loro funzione di singolo non è rilevante.
L’ integrazione della propria ombra nel segno dell’acquario, avviene attraverso una forte frequentazione in gruppi di persone, dove si annulla il valore del singolo, per fare spazio all’importanza della collettività, portando nell’identità personale l’importanza della visione di insieme, liberando la paura della perdita del valore personale, accettando la diversità delle persone, come ricchezza, essere se stessi senza prevaricare con il proprio ego, senza dover mostrare più di quel che si è.
Se questa integrazione avviene, la persona avrà dei rapporti personali improntati sulla libertà di espressione, potrà scegliere senza costrizioni i suoi soci, i suoi partner, che mostreranno di apprezzare il suo valore personale, ma se non si accetta l’ombra del segno dell’acquario, si vivranno rapporti dove la libertà sarà un ostacolo e si tenderà a scegliere ,con conseguenti conflitti, persone molto opportuniste, che avranno una visione sociale intenta a sacrificare ogni valore individuale, a favore di una collettività senza anima, dove l’uomo è una funzione e non un individuo.

Ascendente VERGINE:
La maschera del segno della Vergine all’ascendente è quella della persona sempre intenta a darsi da fare, sempre indaffarata in attività utili e produttive, il lavoratore instancabile e servizievole, sempre pronto a dirsi disponibile, perfezionista, critico, la persona che cerca con tutto il suo impegno di rendersi utile, per lui tutto è perfezionabile, tutto ha bisogno di essere corretto, fosse solo nelle piccole cose, una personalità estremamente pratica e attiva.
La sua capacità di essere sempre attento al dettaglio, di analizzare in modo critico ambienti, persone e situazioni, sembra sempre che non gli sfugga nulla, quella capacità di cogliere particolari che a molti sfuggono, va a discapito di una visione più ampia della situazione nella quale si trova.
Il suo senso critico parte dai suoi profondi complessi, ha bisogno di avere sempre la situazione sotto controllo, la paura che possa fare la cosa sbagliata è una sua caratteristica, in realtà non si sente mai veramente all’altezza di nulla, sempre intento a trovare il pelo nell’uovo, criticando prima sé stesso, alla costante ricerca di una normalità che non sarà mai capita
Ha un reale di bisogno di sentire che nulla gli sfugge di mano e tutto può essere controllato,mostra un grandissimo impegno concreto e reale nel migliorare la vita di chi lo circonda, grandi capacità manuali, abilità in ogni campo, persona sempre disponibile a imparare e migliorare, ma, soprattutto non delega mai a nessuno, ogni cosa cercherà di farla da solo, impegnandosi al massimo.
L’ombra del suo discendente nel segno dei pesci sono le sue emozioni e il lasciarsi andare, non tutto può essere controllato o reso pratico, accessibile e catalogato per scomparti perfettamente ordinati, tutto questo lo vive attraverso i rapporti con gli altri, dove sperimenta un approccio molto meno pragmatico, diventando più flessibile, poiché viene attratto da persone che non hanno paura di vivere la loro parte spontanea ed emotiva, o quanto meno non sono facilmente catalogabili nei suoi scomparti, con atteggiamenti e vissuti molto bohémien, questi tipi di persone lo aiuteranno a sviluppare un diverso approccio nei confronti della vita, lo scopo è quello di sviluppare la compassione, anche e soprattutto verso sé stesso, in questo modo potrà usufruire meglio del valore del “servizio”, che il suo ascendente sente come espressione naturale, mettendo a disposizione il suo lavoro per fini più alti.
La sua integrazione deve passare attraverso l’accettazione della sua fragilità emotiva, deve imparare a delegare, senza farsi carico di ogni fatica di vivere, esistono realtà che non hanno bisogno di essere analizzate, sono nei rapporti empatici con il prossimo, bisogna che impari a riconoscere il caos che abita nel suo lato più nascosto, la sua paura di perdere il controllo e la sua diffidenza sono da considerare un’ombra molto forte,emozionarsi e considerare la vita come un grande oceano di opportunità,un tuffo nel mare,nella spiritualità più intensa, nelle forme artistiche, come la musica, dove emozionarsi ha una valenza terapeutica per questo ascendente.

 

l ASCENDENTE BILANCIA:

La maschera del segno della Bilancia all’ascendente è quella della persona formale e diplomatica per eccellenza, il cooperatore, colui che cerca di muoversi sempre nei limiti delle forme e delle regole relative al contesto nel quale si trova, l’esteta, l’impeccabile, il giudice.
La modalità espressiva più naturale, per questo ascendente, è la capacità di sembrare un ambasciatore in terra straniera, un osservatore, impeccabile e rigoroso nei modi, molto attento al lato estetico, la sua indole è flemmatica.
Cerca sempre di trovare la parola adatta per ogni circostanza e interlocutore, un gesto fatto per rispetto e gentilezza di chi lo circonda, un valore assoluto da manifestare, una legge da esibire come verità assoluta, spesso un difetto da sottolineare, in maniera sempre rigorosamente ricercata, mai per puro istinto, tutto va ponderato,va valutato sotto la lente del politicamente corretto.

La sua naturale capacità di cercare di rendere gradevole ed esteticamente apprezzabile ogni cosa è un impulso naturale, poiché egli si riconosce nella bellezza e la ricerca in tutte le sue forme, non è raro trovare persone di fatto esteticamente molto gradevoli, ed estremamente curate, la loro ricerca del bello e dell’equilibrio inizia da se stessi
La coppia e le relazioni sentimentali edonistiche sono la sua sua naturale funzione per rapportarsi nel mondo.
Tuttavia, questa sua attenzione alla forma, riconosciuta come unica modalità espressiva, diventa necessità di proteggere la sua identità, la sua aberrazione verso il conflitto aperto e le dinamiche della forza sono sempre una protezione verso la paura che ha di mostrare le sue debolezze, quelle che in realtà lei considera debolezze, sono necessità represse o non riconosciute idonee, della sua personalità.

L’ombra del Discendente nell’opposto segno dell’Ariete si manifesta attraverso rapporti con partner, soci e collaboratori molto conflittuali, persone con un’indole piuttosto ardita, battagliera e fortemente istintuale, persone che mostrano la parte attiva e sovente anche la forza fisica, che mettono la sua naturale capacità di cercare un compromesso in forte distonia, stimolano la sua personalità a venire allo scoperto, le fanno scoprire la necessità di prendere decisioni, cosa che detesta fortemente, infatti, i suoi partner sembrano sempre persone molto più in grado di decidere ed esporsi apertamente di lei. In realtà sceglie ed è attratta da queste persone attive e volitive (a tratti apparentemente aggressive) perché hanno la capacità di mostrare tutta la sua ombra di persona con una natura tutt’altro che remissiva, con capacità auto-affermative molto più presenti di ciò che lascia trasparire.

La sua integrazione con il discendente Ariete dovrebbe avvenire attraverso la capacità di accettare la sua istintività, la volontà di soddisfare le sue personali esigenze, senza pensare al compromesso della forma, come ad uno scudo, il quale spesso diventa un vero impedimento.

Dietro tutta quella forma e quella flemma, quel finto distacco emotivo, quella dipendenza dai rapporti con gli altri, c’è una persona con esigenze di rapporti vivi e viscerali, e con la capacità di decidere da sola e per se stessa, come tutti gli altri, il problema è che reprimendo tale esigenza, ne altera l’energia e la funzione, correndo il rischio di sembrare intollerante al prossimo e a tutti gli istinti umani, diventando apparentemente vittima di sopraffazioni altrui.

 

ASCENDENTE SCORPIONE:

La maschera del segno dello Scorpione all’ascendente è quella della persona dalla forza inesauribile, che salta nei cerchi di fuoco senza bruciarsi, il dominatore, colui che con il suo potere personale dirige e mette in ombra, il fascino del carismatico, uomo o donna di potere che riesce a risorgere dalle sue ceneri sempre e comunque, il seduttore, misterioso e affascinante.

La sua personalità è pregnante di fascino di colui che vive, con la massima naturalezza, in quegli ambiti della vita, che, ai più spaventano o per lo meno cercano di mantenerne le distanze.
Il potere della mente, dell’intuito, dell’energia erotica, del riuscire a entrare in contatto con persone importanti, che destano timore e rispetto, tutto ciò che agli altri mette a disagio, il potere in tutte le sue manifestazioni, quello che va oltre il consentito, la maschera del dissacratore.
La loro naturale capacità di cogliere le debolezze altrui, è frutto di una innata predisposizione ad entrare in empatia con il mondo che li circonda, a vedere dove gli altri non osano.

La personalità manifesta dell’ascendente Scorpione è frutto del suo approccio alla vita attraverso il sentire, il percepire, l’entrare costantemente in territori misteriosi, inaccessibili a molti, tutto è incentrato sulle dinamiche del potere personale, quello che a molti sfugge per eccesso di controllo sulla propria mente e sui limiti della cultura dominante, a loro non solo non sfugge, ma lo valorizzano, essendo fonte di quella energia che è la loro forza motrice; il rimosso, il sotterraneo.
Con una bellissima frase si potrebbe descrivere pienamente questo Ascendente:
L’essenziale è invisibile agli occhi…

Tuttavia, spesso, questo continuo logorio dell’anima alla ricerca di un potere superiore, con il quale identificarsi e da poter sfruttare a proprio piacimento, mette in evidenza molti limiti relazionali di questo misterioso ascendente, che sente di dover vivere la sua vita costantemente al limite, sfidando la sue capacità, mai domo, mai stanco, spinto da una sete insaziabile di mettere a sua disposizione tutte le risorse dello scibile.

L’ombra del suo Discendente Toro si manifesta nella paura di non riuscire a sfruttare tutte le sue risorse ai fini di un appagamento emotivo soddisfacente, rimanendo molto più attaccato alla materia di quanto egli voglia far sembrare, cosa che in realtà non riesce ad accettare, rifiutando le sue necessità pratiche, tenta in realtà di dominare gli istinti attraverso un potere superiore.
Tutto questo potere personale, basato sul carisma e la dissacrante e coraggiosa capacità di manipolazione psichica va a scontrarsi con l’attrazione verso un tipo di partner molto incline all’attaccamento ai valori materiali dell’esistenza e alla ricerca di appagamento sensuale, la territorialità diventa motivo esistenziale molto importante e sovente fonte di conflitto, la sua capacità di seduzione diviene, in realtà, debolezza verso il possesso dell’oggetto da sedurre e desiderato, il suo attaccamento diviene possessività, il potere personale diventa preda di un potere economico mal vissuto, in effetti questo ascendente ha sempre un rapporto molto ambivalente con il denaro, apparentemente snobbato, in realtà molto ambito.
Coloro che non riescono a integrare il giusto valore tra corpo e anima, la giusta capacità di dare valore al prossimo, rispettandone le libertà e le capacità, vivranno attraverso l’attaccamento e la paura della perdita le più grandi delusioni, e rimarranno vittime dei loro inganni,ogni volta che tenteranno di controllare gli altri, saranno preda di conflitti interiori, mentre, la libertà che concederanno al partner sarà fonte di grande libertà e soddisfazioni.

Un’altra caratteristica nel rapporto con gli altri è la capacità di proiettare attraverso i rapporti di coppia e non solo, le sue fragilità, sovente si accompagna a persone molto “devote”alla sua persona, quasi in un rapporto discepolo/maestro, ovviamente lui ama farsi identificare come “il più forte”il “maestro” in realtà trae energia psichica dalle persone apparentemente miti, credendo di manipolare, in realtà si lascia ingabbiare da un gioco forza, dove non sempre è lui il più forte, poiché in realtà si affida completamente a chi gli da sicurezze concrete, punti sui quali contare e toccare con mano, diviene vittima delle sue finte prede, dipendente dal potere in tutte le sue forme.

 

ASCENDENTE SAGITTARIO:

La maschera del segno del Sagittario all’ascendente è quella della persona proiettata in avanti, positiva e con tante frecce a disposizione nel suo arco, del candido e fiducioso, ben disposto e aperto nei confronti della vita, secondo lui tutto è semplice, basta volerlo, tutto si può fare, sempre in movimento, sempre in compagnia, amante della natura e della buona tavola, un inguaribile ottimista, sempre con la sensazione di poter esplorare qualcosa di nuovo e fortunato, sempre con la speranza nel cuore che il meglio deve ancora arrivare, l’esploratore, un po sempliciotto, ma molto incline a manifestare ogni sentimento, ogni idea, eccessivo nelle sue convinzioni, amante della libertà e dei viaggi.
Tutte queste caratteristiche sono la sua più grande fortuna e risorsa, qualunque sia il segno solare di appartenenza, con il sagittario all’ascendente si ha una spinta propulsiva in avanti, una capacità di oltrepassare i limiti del proprio orto, di poter vedere l’espansione di una personalità in molti ambiti, poiché è incline a lanciarsi in molti campi con una tendenza alla faciloneria che lo rende a tratti disincantato, a tratti sfrontato.
Il suo naturale modo di sentire la vita è sempre in sintonia con un sogno, una speranza, una capacità di proiettarsi in un futuro denso di opportunità, la vita sembra un’immensa fortuna da sfruttare a pieno.

La sua naturale propensione al voler espandersi, conoscere,approfondire, il suo desiderio di ricercare valori di alto profilo morale in se stesso e in ciò che fa, lo rendono una persona che non sembra accontentarsi facilmente, la sua personalità è alla ricerca di una visione aperta e nello stesso tempo ricca di fede, spesso risulta dogmatico nelle sue convinzioni, poiché ha assorbito una visione accomodante della vita, per la quale un dogma è una sorta di totem protettivo, il rischio è di apparire la maschera di un borghese dalle mire espansionistiche.

L’integrazione della propria ombra nel segno dei gemelli è il senso di adattamento verso ciò che è intorno a lui con discernimento e partecipazione diretta, la capacità di valutare i rischi di una possibile impresa, con lucidità e distacco, si ha la tendenza a voler evadere e ad allontanarsi dal proprio orto, poiché non si riesce a non guardare troppo lontano, per paura di vedere quanto di sgradevole c’è nel proprio ambiente più prossimo.
La mancata integrazione con la capacità di prendere al volo tutto ciò che è a portata di mano, godendo della realtà che lo circonda, di ciò che non ha bisogno di grandi conoscenze, che non è portatore di grandi conquiste, può diventare motivo di conflitti interiori.
Le ideologie, le proprie credenze, i propri valori, sono importanti quanto le idee utili e pratiche, tutta la comunicazione è importante, anche quella più banale e questo è un concetto che va integrato nella sua vita.

Il senso di responsabilità che sente dentro di se, quello che lo porta a proiettarsi in un contesto di crescita morale e materiale, nasconde una paura di confrontarsi con ciò che sono i limiti delle sue possibilità, ciò che ha nel suo arco, le sue frecce, ciò che il suo ambiente gli offre, e soprattutto ciò che la sua mente gli comunica di se stesso e dell’ambiente che lo circonda.
Sperimenta la sua ombra non integrata nei rapporti con i partner e le persone che sceglie come soci e collaboratori, persone che non disdegnano di mettere in discussione i suoi limiti, che sono fondamentalmente quelli di affrontare qualsiasi argomento, tranne quelli che riguardano le sue più strette necessità, i suoi pensieri più veri,quelli che lo mettono a confronto con ciò che sente di poter diventare e ciò che in realtà è.

La sua ombra lo porta ad essere attratto da persone molto loquaci e con la capacità di usare ogni forma di comunicazione senza riserve,persone molto disponibili sul piano della comunicazione, e verso le quali sente una spinta nel mettere a nudo a sua volta le sue esigenze, persone con le quali serve un approccio più diretto e con le quali poter conversare di tutto in maniera semplice e spontanea, senza pontificare, rimanendo attento e lucido, cercando di imparare anche dalle sfumature del più banale discorso. Avrà dunque bisogno di essere accompagnato con pazienza in questo percorso alla scoperta della ricchezza delle umane limitazioni e dell’impossibilità di realizzare tutti i suoi sogni.

Il conflitto con il prossimo è spesso di natura verbale, la capacità di usare la parola come arma è la sua croce.

 

ASCENDENTE CAPRICORNO:

La maschera del segno del Capricorno all’ascendente è quella della persona un po rigida, provata dalla vita, come se mancasse di quella spensieratezza e leggerezza, e comunicasse un vissuto pieno di problematiche esistenziali, solida, tenace e concentrata sui suoi obiettivi, il costruttore, colui che è intento a lavorare duramente per scalare la vetta delle realizzazioni personali e sociali, quello che mette il lavoro in primo piano, saldamente con i piedi per terra, non lascia nulla al caso e sa come ingraziarsi i potenti, o coloro che possono aiutarlo a costruire una solidità economica, alla quale aspira fortemente, spesso scegliendo la solitudine come compagna di vita, piuttosto che riempirla con chi non ritiene essere alla sua altezza.
Le sue aspettative sono altissime, non si accontenta facilmente, deve sfruttare al massimo ogni opportunità, lavora duro e non molla fino a quando non riesce a realizzare ogni suo obiettivo per poi, sovente, sentire e manifestare un disagio nel non godere pienamente del risultato raggiunto.

Le sue risorse sono la tenacia e la capacità di contare, grazie ai suoi atteggiamenti, su aiuti e appoggi esterni, spesso fiuta un possibile sponsor a distanze inimmaginabili.
La sua apparente rigidità e diffidenza sono il frutto della sua convinzione personale che nulla è gratis, tutto ha un prezzo.
Per questo ascendente la posizione sociale è di estrema importanza, poco spontanei, e meno che mai gentili con le persone, fino al momento in cui si rendono conto di essere al cospetto di un personaggio che conta, che ha un valore sociale riconosciuto, oppure tanti soldi da poter insegnare loro come farne, in ogni caso una persona con un certo potere, non è la compassione che li contraddistingue, forse solo nel caso di un interesse personale possono interagire con empatia, sono estremamente diffidenti e saldamente attaccati ai loro principi personali, poco socievoli e amanti della natura, dove spesso si rifugiano per ritrovare un contatto profondo e sincero con il mondo che li circonda.

L’ombra del discendente nel segno del Cancro è la sua parte emozionale, il lasciarsi andare con le persone, avere fiducia,  soprattutto reggere i repentini cambiamenti di umore delle persone, non riesce ad accettare le debolezze dell’animo umano, si fa scudo con la diffidenza e con il materialismo, poiché la sua capacità di entrare in empatia con gli altri e di coinvolgersi emotivamente la rende troppo fragile, le fa perdere il contatto con le sue sicurezze, non è mai a suo agio con i sentimenti, avverte la percezione della perdita molto prima del distacco.
I suoi partner, quando l’ombra non è integrata, sono persone infantili, fragili, totalmente dipendenti dalle proprie debolezze e che la mettono costantemente in crisi, vive il lato emozionale in maniera eccessiva nei rapporti con gli altri, non accettando la parte più emotiva e fragile di se stessa.
Se riesce ad entrare in contatto con le sue emozioni più vere, accettando le fragilità dell’animo umano,senza giudicare e giudicarsi, senza pensare di perdere le sue sicurezze acquisite,potrà contare su rapporti soddisfacenti.

Il suo voler costruire certezze, reggere i confronti e migliorare la sua posizione di partenza, a livello materiale e sociale, andrà integrato con un vissuto affettivo e familiare che le consente di accettare l’aspetto dei suoi limiti, ha bisogno della protezione delle persone che ama,nello stesso modo in cui ha bisogno di certezze materiali.

 

ASCENDENTE ACQUARIO:

La maschera del segno dell’Acquario all’ascendente è quella della persona socievole, amica di tutti, capace di relazionarsi con chiunque, ma al tempo stesso distaccata quanto basta da non farsi coinvolgere più di tanto, appare sfuggente, indipendente e sempre oberata da mille impegni.
Il suo modo di interagire con il mondo esterno è molto originale, a tratti inafferrabile, poiché sembra essere in grado di seguire mille schemi diversi, a seconda della situazione o delle persone con le quali ha a che fare, estremamente lucido e opportunista, non tollera ingerenze nella sua vita e nelle sue decisioni, molto tollerante con tutti tranne con chi limita le sue azioni e la sua libertà.

Solitamente esprime la sua personalità mostrando una disponibilità alla cooperazione, trova la sua naturale espressione attraverso gruppi di persone, che in un certo senso lo aiutano a identificarsi e a mascherare le sue debolezze,in realtà è sempre alla ricerca di persone che, in un certo senso fanno squadra con lui,poiché l’idea di essere solo a interagire con il mondo lo rende estremamente insicuro e a disagio.
Questa sua caratteristica primaria di dare estrema importanza all’idea di fare parte di un gruppo, dove la realtà del singolo non è mai veramente essenziale,  quindi anche sacrificabile,tutto è in funzione di una impersonale idea di appartenenza a un insieme più grande, è positiva sotto il profilo di un progetto molto più ampio, in mano a menti evolute, e che si occupino del bene comune di una umanità alle prese con mancanze e sofferenze,mentre è assolutamente negativo sul piano familiare,affettivo e per un rapporto di collaborazione professionale.

Cerca e crede fermamente nella progettualità della vita, non ama stare fermo e crea sempre i presupposti per una realtà alternativa, è un maestro del piano B.
Ha molte idee, e mai una strada unica da seguire, mostra di avere una buona organizzazione del lato pratico della sua vita.

L ‘ombra del discendente nel segno del Leone è la mancanza di valore dato al singolo individuo, la sua umanità deve partire dalle persone, e dalla loro importanza, il suo volersi trincerare dietro allo schema e alla realizzazione di un gruppo, nasconde l’ombra del suo ego, di solito non agisce mai in prima persona, preferisce far agire le persone che ruotano all’interno del suo entourage, nasconde una paura di mostrare la sua natura egoistica, lui, come tutti, non è privo di ego e di amor proprio, anzi,proprio in virtù della messa in ombra di questi aspetti, vive la cosa in modo molto frustrante.
Deve riuscire a integrare il suo valore personale e la sua ambizione, arricchendo se stesso come veicolo che interagisce con il modo attraverso delle qualità acquisite uniche, lavorare sui suoi talenti, per poter sentire il valore della sua persona, arricchire la sua conoscenza individuale, per poter interagire insieme agli altri e NON attraverso gli altri,potrebbe palesare una certa vigliaccheria, se non integra l’ombra Leonina.

Il suo essere attratto da personalità forti ed esuberanti, che brillano di luce propria, è una necessità per integrare la sua ombra, spesso si associa con persone di grande potere personale e carisma, per brillare di luce riflessa, oppure spesso trova partner che danno una importanza enorme alla passione e al sentimento, lasciando a lui l’onere della persona fredda e distaccata, in realtà la loro natura passionale lo spinge a lavorare sul suo lato più viscerale, in modo da stimolare l’ombra leonina.

 

ASCENDENTE PESCI:

La maschera del segno dei Pesci all’ascendente è quella della persona sensibile, vulnerabile, pacata, spesso timida e introversa, con tratti espressivi eterei; la maschera del sognatore.
Sente intensamente il fluire della vita attraverso la parte emotiva, avverte una permeabilità psichica che lo rende estremamente mutevole ed empatico allo stesso modo.
Mostra la sua personalità attraverso un senso disincantato e sognante della vita, sempre alla ricerca di un appagamento dei sensi, spesso si lascia andare ad eccessi, poiché la sua auto-indulgenza sembra un impulso naturale e irrefrenabile allo stesso tempo.
Sfuggente al punto tale, che sembra lo si percepisca appena, piuttosto che averne piena visione, ha un lato creativo e intuitivo che lo aiuta molto.
La sua natura è flemmatica, non cerca l’azione immediata, si concentra sulle sue sensazioni e intuizioni, e fino a quando non sente che è necessario, non agisce e non interagisce con gli altri.

Ha una predisposizione naturale, che sente parte centrale della sua personalità, verso la fuga, nel senso che, se le cose non sono esattamente come lui vorrebbe, si guarda in giro il tempo necessario per scomparire completamente, la sua voglia di lasciarsi andare è spesso associata alla percezione che nella vita bisogna potersi godere pienamente ogni cosa, non riesce ad accettare le regole, le sue spinte motivazionali sono l’emozione e il sentimento, dove  immergersi e lasciarsi andare.
Sembra una persona senza i piedi ben piantati a terra, in realtà fluttua benissimo nella sua dimensione, senza farsi mancare assolutamente nulla.

L’ombra del Discendente nel segno della Vergine, è la capacità di accettare una direzione di vita fatta di regole specifiche,che servono all’autoconservazione della propria salute psicofisica, se non riesce ad accettare di seguire dei limiti nel suo comportamento, si troverà sovente ad avere rapporti interpersonali con figure che gli ricordano i limiti e i doveri che non riesce ad imporre a se stesso.
Nell’incontro con gli altri, la disciplina, il talento e il discernimento, sono le qualità che Impara a coltivare, se integra la sua ombra, imparando così a dare se stesso in modo pratico e veramente utile.

L’ombra non integrata, viene spesso vissuta attraverso partner e persone con le quali stringe relazioni importanti, in una modalità di servizio e dipendenza, dove c’è una valenza di subordinazione, tra chi cerca di imporre regole e pianificare ogni situazione, o diventa lui stesso colui che si “serve” delle persone per poter far fronte alle esigenze pratiche, alle quali non riesce a stare dietro.
In ogni caso, dovrebbe coltivare una certa auto-disciplina,che lo aiuti a non esagerare negli eccessi della sua auto-indulgenza, altrimenti sarà spesso in conflitto con tutto ciò che riguarda la vita pratica e la salute, ma non solo.

Molto spesso, questa ombra Verginea, ricade nella mancanza di emozioni soddisfacenti nei rapporti con gli altri, tutto rimane chiuso nel suo mondo psichico, mai nessuno sarà sufficientemente all’altezza di una vera e propria simbiosi empatica con lui, questo è l’effetto della proiezione negli altri della sua incapacità di lasciarsi andare completamente in una comunicazione chiara e comprensibile delle sue esigenze, la paura di essere destabilizzato dagli schemi altrui, rimanda alla mancanza di una vera e propria capacità critica di auto-analisi dei suoi comportamenti, i quali non sempre sono limpidi e chiari, e sono la motivazione principale delle insicurezze che vive nei rapporti.

.OMBRAFOTO1.jpg

2 pensieri riguardo “Luci e Ombre attraverso i 12 Ascendenti

    1. Ciao,sono molto felice che ti sia piaciuto il mio articolo.
      Ci metto tutta me stessa.
      Sulla questione del concetto di “Ombra” il mio spunto parte inizialmente dallo studio della psicologia attraverso Jung e, dalle mille riflessioni che il mio “percorso di conoscenza astrologico mi ha portato a fare,naturalmente è solo uno spunto di riflessione, fatto attraverso migliaia di temi analizzati nel corso dei miei 25 anni di studi,c’è un’autrice,con la quale mi sono formata molto,che ha ampiamente parlato di questa associazione tra l’ombra intesa in senso Junghiano e il discendente, ed è Liz Greene.
      Ti consiglio,quindi,di approfondire con i suoi libri,per quanto riguarda il discendente,per tutte le questioni dibattute sui punti ombra in astrologia ci sono tantissimi studi e punti di vista.
      Non so se tu studi astrologia,fammi sapere…nell’attesa, ti saluto e ti auguro buona serata.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...